BLOG

“TISANA FREDDA DI ROSA CANINA ALLE VISCIOLE”

“TISANA FREDDA DI ROSA CANINA ALLE VISCIOLE”

Tiziana La Rocca

La tisana fredda di rosa canina alle visciole è un must di questo periodo!

Per coloro che non vogliono rinunciare a qualcosa di sfizioso ma desiderano rimanere sempre in ottima forma e salute!

Ringraziamo la carissima Isabella Vendrame per la sua ricetta estiva.
Una tisana fredda di visciole, idratante e vitaminica, ottima per contrastare la calura estiva.
Le temperature segnano rosso in questi giorni in molte città!

Per questo motivo il ministero della salute annuncia che si tratta della prima vera ondata di calore di elevata intensità.

Con l’arrivo dell’estate è importante bere molto e assumere cibi freschi. Soprattutto ricchi di vitamine e sali minerali, che aiutano a contrastare stanchezza e spossatezza che la calura estiva può provocare.
E’ importante bere perché il calore e la sudorazione contribuiscono ad aggravare la disidratazione.

Quindi la raccomandazione è una buona idratazione quotidiana, anche in assenza dello stimolo della sete, per lo svolgimento quotidiano delle funzioni fisiologiche dell’organismo.

Ricetta

Fate bollire circa mezzo litro di acqua, mettete in infusione una o due bustine di tisana di rosa canina bio.

Fate raffreddare!

Aggiungete 3 fette di limone bio e una decina di visciole denocciolate.
Completate l’infusione in frigorifero per almeno 6 ore in modo che la frutta rilasci aroma e nutrienti.

Consiglio

Consumare entro 2 giorni!

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BLOG
LE PROPRIETA’ DELLE VISCIOLE

LE PROPRIETA’ DELLE VISCIOLE

Tiziana La Rocca

Le visciole maturano negli angoli selvaggi delle nostre campagne, sono molto simili per aspetto alle ciliegie ma si caratterizzano per il loro sapore dolce con retrogusto acidulo e leggermente aspro.

Le visciole hanno diverse proprietà benefiche

Contengono sostanze antiossidanti quali: la melatonina responsabile della regolazione dei ciclo sonno/veglia, sostanze antiinfiammatorie quali gli antociani, sostanze regolatrici del colesterolo come la quercetina.

Sono inoltre presenti in buona quantità il beta-carotene, la pectina fibra solubile, la vitamina C.

Da consumare direttamente raccogliendo i frutti dagli alberi oppure come ottimi ingredienti in cucina.

Curiosità

Botanicamente parlando appartegono alla famiglia delle Rosacee; genere Prunus; nome scientifico Prunus cerasus.

Consiglio

Come conservare il frutto per l’inverno e trarre tutti i benefici della vitamina C:  l’idea è di togliere il nocciolo e congelare il frutto per poi mangiarlo nel periodo invernale. Altra idea è la preparazione di confetture a base di visciole per poter fare buonissime crostate.

Ricordare

Le visciole sono anche un valido aiuto per tenere sotto controllo il peso corporeo grazie al loro scarso apporto calorico e all’elevato potere saziante.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BLOG