Natura che cura: il medico racconta gennaio-2018

Tiziana La Rocca

A cura della dott.ssa Tiziana La Rocca, medico chirurgo, omeopata, omotossicologa, esperto del metodo TCM-CAO/CAD e bionutrizione.

Natura che Cura è un progetto scolastico gratuito e promosso dall’A.M.I.O.T. Associazione Medica Italiana di Omotossicologia costituita da medici chirurghi esperti in medicine di origine biologico – naturale.

Anche per l’anno accademico 2017/2018 ho partecipato all’iniziativa “Natura che Cura: il medico racconta 2” per comunicare, informare ed educare i bambini alla prevenzione … esperienza con i bambini, per i bambini e tra i bambini gioiosa emozionante e da rifare sempre insieme alla mascotte del BLOG!

Foto dell’evento dr.ssa Tiziana La Rocca (rispetto per la privacy dei bambini e per gentile concessione delle maestre)

Scuola Primaria “Aurelio Alonzi” di Roma

Venerdì 19 Gennaio 2018 dalle 9.00 alle 13.00 ho tenuto due lezioni di Educazione alla Salute a circa 190 bambini, presso la Scuola Primaria “Aurelio Alonzi” di Roma per informare ed educare alla prevenzione attraverso corretti e sani stili di vita e sull’uso consapevole ed appropriato della medicina di origine biologico – naturale.
I bambini di ben nove classi (terze, quarte e quinte) mi hanno accolto subito con grande entusiasmo; le due lezioni che ho preparato, grazie ad uno strumento multimediale fondato sull’approccio educativo Open Mind con contenuti precisi e linguaggio animato, si sono svolte presso la grande biblioteca della scuola dove tutti i bambini hanno partecipato alacremente alle attività svolte, prendendo appunti grazie al materiale del progetto Natura che Cura e facendo mille domande.
Durante le due lezioni ho trattato argomenti inerenti la medicina convenzionale e la medicina non convenzionale (omeopatia, omotossicologia, etc.), le cause e gli effetti dell’inquinamento ambientale nelle nostre città, il valore nutritivo e terapeutico della natura, le buone abitudini quotidiane come l’alimentazione sana e una dieta equilibrata, l’attività motoria regolare e il contatto con la natura fonte inesauribile di risorse in grado di offrire tanti rimedi naturali efficaci e sicuri.
Al fine di far sviluppare uno stile di vita sano ho esposto in maniera comprensibile le basi di una buona alimentazione quotidiana usando quando possibile un linguaggio semplice al posto del gergo medico e ricorrendo ad alcuni spunti tratti da un’altro progetto: “Mangia bene e Cresci bene“.
Grazie all’ausilio della lavagna della biblioteca insieme ai bambini abbiamo disegnato e scritto con i gessetti alcuni schemi, ad esempio l’orologio della salute: l’importanza di non solo “cosa” mangiamo ma anche “quando” per mantenere il giusto equilibrio e la corretta energia.
Con immenso piacere ho appreso dalla maestra Patrizia Martinelli dell’inserimento del Ns. Progetto “Natura che Cura” all’interno di un ampio Progetto Scolastico: “IL NOSTRO @ROMATIC-ORTO CODING E ROBOTICA … IN GIARDINO”.

Il Progetto Scolastico si articola in tre momenti:

  1. Il ruolo delle piante per l’ambiente – Festa dell’Albero 2017, svolta in collaborazione con Legambiente che ha promosso la piantumazione di un leccio e di una pianta di aloe vera nel cortile della scuola intorno a cui nascerà l’orto aromatico – officinale per promuovere l’importanza del verde, per contrastare le emissioni di CO2, l’inquinamento dell’aria e quindi per prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità.
  2. Il ruolo delle piante per il ns. organismo – Natura che Cura progetto formativo dell’A.M.I.O.T. che ho svolto come docente coinvolgendo i bambini in una piacevole riflessione sui metodi di cura naturali per una sana prevenzione e una migliore qualità della vita. Mi sono soffermata ad informare i bambini e le insegnanti, in maniera semplice e chiara, riguardo le straordinarie proprietà dell’aloe vera, la pianta del loro orto scolastico. Ho raccontato loro che per molte civiltà, fin dall’antichità, l’aloe era conosciuta per la sua eleganza, bellezza e proprietà terapeutiche, ad esempio nell’antico Egitto i faraoni la consideravano pianta della vita. Oggi in botanica sono oltre trecento le specie di aloe classificate in tutto il pianeta ma riguardo le virtù curative vengono utilizzate soltanto tre varietà: aloe arborescens, aloe vera e aloe ferox, quindi grande gioia tra i bambini che la loro piantina di aloe vera sia una di queste.
  3. Coding e robotica educativa – Festa PNSD mappatura del giardino su una griglia su cui agirà un robot per creare un percorso per i links botanico-naturalistici.

Considerazioni

Le mie lezioni si sono concluse in maniera divertente quando alla fine di ogni lezione ho coinvolto tutti i bambini ad un gioco interattivo “un quiz finale”, entrambi i due gruppi hanno risposto brillantemente con votazione di 10 su 10 … un apoteosi di applausi, risate e grida di gioia; quindi lieta e appagata in quanto i bambini hanno preso cognizione di ciò che avevano ascoltato.

Mascotte del blog nella biblioteca

… Esperienza divertente con i bambini, per i bambini e tra i bambini gioiosa emozionante e da rifare sempre insieme alla mascotte del BLOG!!

Posted by Dr.ssa Tiziana La Rocca