EDUCARE

I miei progetti di Educazione alla Salute per la prevenzione, per una alimentazione corretta e per sani stili di vita

ORSINI & DAMIANI, una scoperta e un’idea di Verdura

ORSINI & DAMIANI, una scoperta e un’idea di Verdura

Una nuova scoperta che ho accolto con grande entusiasmo… ORSINI & DAMIANI, una scoperta e un’idea di Verdura. E’ con gioia che vi coinvolgo nell’intervista che mi hanno rilasciato le simpatiche Laura e Alessandra Damiani.

I miei progetti di Educazione alla Salute e la mia costante e attenta analisi mi hanno portato a concentrare i miei studi sul mondo dei bambini!

Sono medico chirurgo docente formatore del Progetto Scolastico Educare Nazionale Pluriennale: Natura che Cura: il medico racconta… progetto pensato per sensibilizzare ed informare, sul tema della prevenzione naturale e alla conduzione di stili di vita salutari, i bambini ed i ragazzi al fine di rendere più preparati gli adulti del domani. (Progetto senza scopo di lucro).

Sensibilizzare le giovani generazioni ad una sana alimentazione è essenziale per favorire la consapevolezza di conoscenze e competenze che possano condurre alla prevenzione naturale e quindi al benessere.

Lezione Natura che Cura ( rispetto per la privacy dei bambini e per gentile concessione delle maestre)

Esperienza con i bambini, per i bambini e tra i bambini gioiosa emozionante e da rifare sempre insieme alla mascotte del mio BLOG MAGAZINE!

Mascotte del blog durante la ricreazione ( rispetto per la privacy dei bambini e per gentile concessione delle maestre)

Quindi certo che sono pronta… Per una nuova avventura alla scoperta dei prodotti della natura, stagionali e a Km 0, visti con gli occhi di chi li sceglie, li consiglia ai propri pazienti e li porta in tavola ogni giorno con gusto… per sentirsi bene.

Lo sai che? Verdura che Avventura.

ORSINI & DAMIANI, una scoperta ed una nuova idea di verdura. La mia Intervista a Laura e Alessandra… “Verdura che Avventura”.

Sarà una scoperta divertente: “Perché con le verdure non si scherza… si gioca”.

Laura e Alessandra Damiani

LAURA E ALESSANDRA QUAL’E’ LA VOSTRA MISSION AZIENDALE?

“Il pay off della Orsini e Damiani è “Dal 1968, coltiviamo valori” che racchiude in sé tutta la nostra mission aziendale. La nostra è una realtà familiare costruita su valori genuini, con radici ancorate nella tradizione e apertura alle nuove generazioni.

E’ a queste ultime che abbiamo pensato, quando a fine anni ‘90, abbiamo deciso di riconvertire le aziende agricole di proprietà in aziende a conduzione biologica, per tutelare le risorse ambientali e garantire loro un futuro sostenibile.

La nuova generazione della O&D è costituita da noi due, Alessandra e Laura Damiani, figlie del fondatore Filippo.

Noi abbiamo sempre creduto nell’importanza di accrescere l’interesse per la frutta e la verdura nei bambini, così come è sempre stato nella nostra vita.

Vita che da 6 anni si è arricchita con la nascita di Chiara, la figlia di Alessandra, e da 10 mesi con l’arrivo del piccolo Filippo, figlio di Laura. Queste gioie hanno alimentato ancor di più il desiderio di educare i più piccoli a una corretta alimentazione”.

VI CHIEDO DI RACCONTARE, CONSIDERATO CHE LA VERDURA APPORTA NUTRIENTI UTILI PER LA CRESCITA PER UNO SVILUPPO ARMONIOSO PER DARE ENERGIA E PER COLMARE EVENTUALI CARENZE, COME E’ NATA L’IDEA DEL VOSTRO MERAVIGLIOSO PROGETTO “VERDURA, CHE AVVENTURA” E QUALI SONO GLI OBIETTIVI.

“La scoperta del mondo delle verdure da parte dei bambini deve, secondo noi, passare anche attraverso la conoscenza delle fasi di lavorazione dei prodotti, prima che arrivino nei loro piatti.

Così abbiamo deciso di intraprendere un nuovo percorso, per coltivare l’amicizia tra i bimbi e le verdure: le visite guidate in azienda.

In più occasioni, classi della scuola materna e della primaria, accompagnate da maestre e insegnanti, hanno potuto scoprire, osservandolo da vicino, il viaggio che la verdura compie, dalla raccolta al confezionamento.

Purtroppo il lockdown dovuto al Covid-19 ha momentaneamente interrotto questa iniziativa didattica.

Ma ci vuole altro per frenare la nostra fantasia…

E così abbiamo deciso di creare un gioco da tavola e trasformarci negli avatar Ale e Lau, mantenendo così vivo il legame instauratosi coi più piccoli.

Avatar Lau e Ale

Lau e Ale sono le guide virtuali che accompagnano i bambini a conoscere il mondo delle verdure attraverso un gioco semplice, divertente, adatto a tutta la famiglia.

È possibile scaricare tutto il necessario sul sito aziendale e stampare il tabellone, ritagliare le pedine, montare il dado e via: inizia l’avventura!

Per continuare a creare nuovi progetti, per sensibilizzare i bimbi e i loro genitori, infine, è stato lanciato un sondaggio.

Attraverso poche e mirate domande, stiamo cercando di conoscere le abitudini a tavola dei bambini, per presentare le verdure in maniera sempre nuova, accattivante…

E per far crescere la cultura di una sana alimentazione, attraverso il coinvolgimento di tutta la famiglia.

Un altro nuovo progetto è nel cassetto, ma non possiamo ancora svelarlo. Se le fa piacere, glielo racconteremo presto!”

Stay tuned!

Le mie riflessioni, curiosità, attualità e ricette nutrizionali sul Blog Magazine… il mio progetto editoriale homemade indelebile come soltanto la scrittura può essere.

Taggatemi su INSTAGRAM @tizianalaroccaossino nelle vostre riflessioni e nelle vostre ricette semplici vegetali / vegane / glutenfree / senza lattosio / …

Il mio hashtag è #tizianalaroccamediconutrizionista

La mia pagina facebook: “Dott.ssa Tiziana La Rocca” Come e perché il medico nutrizionista può fare la differenza nell’evoluzione del percorso di Educazione Alimentare e del Gusto dei bambini. #medicoincucina

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE, EDUCARE
NATURALMENTE CON NOI

NATURALMENTE CON NOI

Tiziana La Rocca

NATURALMENTE CON NOI

Cosa succede quando in un negozio di frutta e verdura si incontrano un medico nutrizionista e una psicologa food coach?

Una allegra esplosione di idee, certo, ma anche di colori e di sapori!

Naturalmente con noi è un progetto dedicato a chi cerca la salute ed il benessere.

Alla scoperta e riscoperta dei prodotti della natura, stagionali e a Km 0, visti con gli occhi di chi li sceglie, li consiglia ai propri pazienti e li porta in tavola ogni giorno con gusto, per sentirsi bene.

E’ un progetto dedicato a voi che cercate salute e benessere.

L’approccio è dalla medicina e psicologia olistica e comprende un’alimentazione sana, vegetale, attenta e consapevole che in termini di salute fornisca la corretta quantità di nutrienti corrispondenti al fabbisogno quotidiano indispensabile.

Le nostre proposte sono inoltre senza glutine attente e rispettose della necessità oggi crescente di mangiare gluten free, ma anche per far scoprire il gusto, la leggerezza e la ricchezza nutrizionale dei cereali e pseudocereali senza glutine.

Chi desidera può approfondire con il nostro e-Book… un racconto a due voci sul cibo dal mondo della medicina e della psicologia alle prese con il mondo della cucina senza glutine e free from.

SCARICA EBOOK KINDLE

Tramite i nostri BLOG vi terremo informati sulle iniziative…. vi aspettiamo anche su Naturalmente Free: Naturalmente con Noi – L’incontro, il progetto.

Un viaggio emozionante verso nuove mete, da iniziare… NATURALMENTE CON NOI!

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in EDUCARE
Natura che cura: il medico racconta Dicembre – 2019

Natura che cura: il medico racconta Dicembre – 2019

Tiziana La Rocca

Natura che cura: il medico racconta Dicembre – 2019 a cura della dr.ssa Tiziana la Rocca, docente educatore del progetto Natura che Cura.

Il progetto Natura che Cura è un progetto scolastico nazionale pluriennale gratuito promosso da A.M.I.O.T. Associazione Medica Italiana di Omotossicologia costituita, senza scopo di lucro, da Medici Chirurghi esperti in medicine di origine biologico – naturale.

Il progetto si avvale dell’apporto creativo di Civicamente (società specializzata nella realizzazione di supporti didattici interattivi per le scuole) e della sponsorizzazione di Guna, grazie alla quale il progetto è COMPLETAMENTE GRATUITO, SIA PER LA SCUOLA, SIA PER LE FAMIGLIE.

È sempre una grande emozione!

Mi aspettavano 150 bambini della scuola primaria Plesso del Calice a Capannelle per una lezione di Educazione alla Salute, a pochi giorni dal Natale il 16 Dicembre 2019 dalle ore 10,00 alle 13,00.

La lezione è sempre svolta insieme alla presenza della piccola mascotte …per rendere gli argomenti trattati più divertenti e gioiosi.

Si inizia con un gioco “il regolo” per coinvolgere subito i bambini.

Segue la lezione svolta grazie ad uno strumento multimediale fondato sull’approccio educativo Open Mind con contenuti precisi e un linguaggio animato.

Alla conclusione tutti i bambini partecipano al Quiz finale.

Gli argomenti che vengono trattati a lezione offrono spunti per meditare!

Quanto sia essenziale una corretta e sana alimentazione.

Specifica per ciascuno e che tenga conto del: “cosa/perché/quando/dove” mangiamo per mantenere il giusto equilibrio necessario per la vita quotidiana.

Perchè occorre rispettare l’ambiente in cui viviamo.

Quali sono le cause e gli effetti dell’inquinamento.

L’importanza di un uso responsabile dei farmaci e la necessità di affidarsi sempre al medico!

Il punto di forza del progetto di Educazione digitale Natura che Cura è la sinergia tra il medico docente, i bambini, i ragazzi, i genitori e le istituzioni scolastiche.

Sinergia che rappresenta la strada per una alleanza tra i suddetti in grado di sensibilizzare, informare, educare e tutelare sia i bambini che i ragazzi sul tema della Prevenzione e della Educazione alla Salute al fine di rendere più preparati gli adulti del domani.

Le fasi di apprendimento si basano sull’interiorizzazione dei contenuti e agiscono sullo sviluppo di Life Skills Education individuali (tecniche privilegiate per la promozione dell’Educazione alla Salute nelle scuole).

Quindi mediante il lavoro cooperativo, la discussione di gruppo e l’autoverifica si incrementa la motivazione a prendersi cura di se stessi e soprattutto anche degli altri.

Sempre esperienza con i bambini e per i bambini emozionante gioiosa e da rifare sempre insieme alla mascotte del blog!

A cura della dr.ssa Tiziana La Rocca, medico chirurgo, omeopata, omotossicologo, esperto in dietologia della MTC metodo TCM-CAO/CAD e bionutrizione.

Docente Educatore del progetto “Natura che Cura: il medico racconta” … una riflessione sui metodi di cura naturali, prevenzione e qualità della vita.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in EDUCARE
Tiziana La Rocca Progetto Educare

Tiziana La Rocca Progetto Educare

Tiziana La Rocca

Il paradigma fondante dell’essere umano è l’unione psiche/corpo quindi considerando l’individuo in tutta la sua interezza per realizzare il successo in qualsiasi ambito della propria vita è necessario lavorare su ambedue.
Il progetto #EduCare enfatizza questo connubio psiche/corpo, vuole essere una proposta di educazione continuativa per le scuole e non una nuova materia, una proposta che ha l’obiettivo di promuovere nei bambini e nei ragazzi la cultura del sapere coinvolgendoli a trovare possibili soluzioni e scelte responsabili.

Tiziana La Rocca – Mercoledì 22 maggio 2019 ore 17,00 Camera dei Deputati Sala del Cenacolo

Tiziana La Rocca
Medico Chirurgo Omeopata Omotossicologo.
Esperto in Dietologia della MTC Metodo TCM-CAO/CAD e Bionutrizione.
Medico associato AMIOT e Docente Progetto Natura che Cura.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in EDUCARE, INTERVISTE E VIDEO
IL MESSAGGIO DI ATUCA’, Ambasciatore Indio di amore e di pace.

IL MESSAGGIO DI ATUCA’, Ambasciatore Indio di amore e di pace.

Testimonianza commovente, raccontata da Atucà figlio del vento Indio di etnia Guaranì, della strage che si perpetra in Amazzonia: deforestazione e genocidio.
A cura della Dott.ssa Tiziana La Rocca

Lo scorso 16 maggio 2019 presso l’I.C. Nando Martellini di Roma si è svolto l’evento di Educazione Interculturale, la Scuola Giramondo.

In questo ambito ha avuto luogo l’iniziativa di sensibilizzazione del progetto “Conoscere l’Amazzonia” ideato da Atucà, Indio di etnia Guaranì testimone del genocidio del suo popolo, con lo scopo di generare consapevolezza delle risorse della natura, di far conoscere la situazione attuale della deforestazione in Amazzonia, di scoprire il valore della Cultura Indigena e il rapporto Natura/Uomo – Uomo/Cibo.
I ringraziamenti vanno a tutti coloro che hanno consentito lo svolgimento dell’evento:

  • ATUCA’, per la testimonianza.
  • La GUNA, per avermi invitata.
  • La SCUOLA Nando Martellini, per la disponibilità.

Foto di Tiziana La Rocca – Docente scolastica, Atucà e Tiziana La Rocca

Con immenso piacere ed emozione ho introdotto l’intervento di Atucà.
E’ stata un’esperienza unica e ricca di contenuti che ha visto l’incontro di due culture differenti ma aventi in comune la salute e l’ambiente: Atucà la cultura Indio e Tiziana La Rocca la cultura Italiana.
Atucà ha portato la sua testimonianza raccontando in modo coinvolgente lo scempio che continua a consumarsi nella Terra dove è nato: l’Amazzonia.
Quando ha raccontato delle crudeltà che lui ed il suo popolo hanno subito e subiscono si sono raggiunti momenti di altissima emozione che hanno toccato i cuori di tutti i presenti: alunni, docenti e tutti noi.

Gli alberi di diametro superiore ai sei metri distrutti con la dinamite con il risultato di una profonda alterazione dell’equilibrio che genera un caos mortale per tutte le specie sopravissute. Ai pochi indios scampati indenni all’esplosione li aspetta un destino molto più atroce. Essi per sopravvivere al caos devono allontanarsi da esso, talvolta questa esigenza vitale vuol dire morire, perché quel caos generato dall’esplosione della dinamite è causa di continue insidie: migliaia di ragni ed insetti velenosi, piante velenose, serpenti, puma, tigri, jaguari e tanti altri pericoli tutti accomunati da un equilibrio interrotto che genera morte. Anche il terreno è insidioso a causa dell’esplosione che produce buche fangose e profonde dove, nella fuga per la sopravvivenza, molti Indios vi muoiono per annegamento.
Questo è il triste e crudele scenario di stragi silenziose che da decenni si consumano in Amazzonia.
Atucà con il cuore in gola racconta con l’ausilio di strumenti ed utensili Indio tutto ciò, riproducendo i suoni della natura e catturando l’attenzione commossa di tutti.

Foto di Tiziana La Rocca – Atucà

Il racconto si fà sempre più emozionante e coinvolgente per il crudele vissuto che narra, si intravedono nei suoi occhi alcune lacrime e la voce gli si affievolisce per il dolore e la fatica ad emetterla.

Dal suo dolorosissimo addio alla sua terra nasce la nobile iniziativa di Atucà che esegue con alto spirito e profonda dedizione.
Atucà è l’ambasciatore dell’Amazzonia che non è un continente ma un vastissimo territorio vitale per l’esistenza dell’essere umano, il messaggio che porta è di amore, pace e riconoscenza verso la natura. Un messaggio che non conosce la parola rancore nonostante le atrocità subite.
Il modello di vita che Atucà trasmette è sintetizzabile nella regola delle 3R (Progetto di “Educazione alla Salute” Tiziana la Rocca) che grazie alla sua cultura e stile di vita applica in pieno:

  1. Rispetto di se stessi, Atucà ha 73 anni ma grazie al suo stile di vita ha il fisico di un quarant’enne.
  2. Rispetto verso gli altri, Atucà diffonde il messaggio di pace e amore non conoscendo il rancore.
  3. Rispetto dell’ambiente, Atucà e con lui gli Indios, secondo la loro cultura, sono la natura ovvero sono parte integrante della natura, quindi l’assolvimento delle prime due regole implica l’assolvimento della terza.

L’Amazzonia riveste un ruolo vitale per il nostro ecosistema tant’è che è definita polmone del mondo e come tale va preservata in toto ovvero in tutte le sue componenti: flora, fauna e Indios.

Foto di Tiziana La Rocca – La Mascotte

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in EDUCARE, INTERVISTE E VIDEO

Natura che cura: il medico racconta febbraio – 2019

Tiziana La Rocca

Lunedì 18 febbraio mi aspettavano 140 bambini della Scuola Primaria ISTITUTO DON BALDO – Roma per una lezione di Educazione alla Salute “Natura che Cura: il medico racconta”… una riflessione sui metodi di cura naturali, prevenzione e qualità della vita.

Alcuni disegni e riflessioni create dai bambini sui temi sviluppati

Il mio costante impegno come medico e come docente AMIOT, del Progetto Scolastico Nazionale Gratuito di Educazione Digitale per le scuole primarie e secondarie di primo grado, mi porta ad affrontare tematiche relative alla prevenzione naturale e alla conduzione di stili di vita salutari.
Il punto di forza del progetto di Educazione digitale Natura che Cura è la sinergia tra il medico docente, i bambini, i ragazzi, i genitori e le istituzioni scolastiche, questa sinergia rappresenta la strada per una alleanza tra i suddetti in grado di sensibilizzare, informare, educare e tutelare sia i bambini che i ragazzi sul tema della Prevenzione e della Educazione alla Salute al fine di rendere più preparati gli adulti del domani.
Il progetto Natura che Cura è una lezione di Educazione alla Salute, si parla di benessere e cura attraverso uno strumento multimediale fondato sull’approccio educativo Open-Mind, che coinvolge in maniera efficace i bambini, i ragazzi, i genitori e gli insegnanti lasciando lo spazio per mettere alla prova le proprie idee. Le fasi di apprendimento si basano sull’interiorizzazione dei contenuti e agiscono sullo sviluppo di Life Skills Education (tecniche privilegiate per la promozione dell’Educazione alla Salute nelle scuole) individuali mediante il lavoro cooperativo, la discussione di gruppo e l’autoverifica al fine di incrementare la motivazione a prendersi cura di se stessi e soprattutto anche degli altri.

Natura che Cura: il medico racconta – Dr.ssa Tiziana La Rocca

La lezione si è svolta nel teatro della bellissima Scuola Primaria ISTITUTO DON BALDO circondata dal verde, con tantissimi bambini e con le loro insegnanti disponibili e gentilissime. Come sempre è stato molto divertente coinvolgere i bambini e le insegnanti offrendo loro spunti di riflessione sia sulle scelte quotidiane alimentari che sui metodi di cura naturali.
Il momento più esilarante è stato fare il test alle insegnanti riguardo l’orologio biologico della salute nutrizionale: sei insegnanti su sei bocciate ironicamente! Il tema è stato meditare sull’essenzialità di una corretta e sana alimentazione che deve essere specifica per ciascuno e che tenga conto del cosa/quando/perché/come/dove mangiamo per mantenere il giusto equilibrio necessario per la vita quotidiana.
Le continue riflessioni fatte dai bambini durante tutta la lezione e il quiz finale svolto brillantemente con votazione di 10 su 10 mi conferma con gioia che il processo di apprendimento è efficace, personalizzato ed immediato.
Il mio approccio comunicativo ed empatico che adotto nelle mie lezioni intende favorire la sinergia e lo spirito di collaborazione con le insegnanti con l’obiettivo di sviluppare la capacità di pensiero critico nei bambini essenziale negli anni dell’educazione primaria e di stimolare l’alleanza educativa tra la scuola e la famiglia.

Natura che Cura: il medico racconta – Dr.ssa Tiziana La Rocca

Il generare una maggiore consapevolezza delle risorse della natura e l’incoraggiare l’adozione di uno stile di vita corretto e salutare ha stimolato nei bambini riflessioni scritte e disegni: “Relazione sul Tema NATURA CHE CURA“; ringrazio la gentilissima maestra Daniela di avermi inviato alcuni disegni e riflessioni create dai bambini sui temi sviluppati durante la lezione e inseriti nel mio articolo.
Gli altri disegni dei bambini sono stati inviati direttamente all’Associazione A.M.I.O.T. e saranno sottoposti ad una giuria di esperti che esaminerà le centinaia di disegni pervenuti dalle scuole partecipanti; i disegni più rappresentativi saranno raccolti nel calendario per l’anno 2020 che verrà donato a tutte le scuole coinvolte nel progetto Natura che Cura.
Sempre esperienza con i bambini e per i bambini emozionante gioiosa e da rifare sempre insieme alla mascotte del blog!
A cura della dr.ssa Tiziana La Rocca, medico chirurgo, omeopata, omotossicologo, esperto in dietologia della MTC metodo TCM-CAO/CAD e bionutrizione. Docente Educatore del progetto “Natura che Cura: il medico racconta” … una riflessione sui metodi di cura naturali, prevenzione e qualità della vita.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in EDUCARE

Natura che cura: il medico racconta novembre-2018

Tiziana La Rocca

A cura della dr.ssa Tiziana La Rocca, medico chirurgo, omeopata, omotossicologo, esperto in dietologia della MTC metodo TCM-CAO/CAD e bionutrizione. Docente progetto “Natura che Cura: il medico racconta” … una riflessione sui metodi di cura naturali, prevenzione e qualità della vita.

Oggi, 19 novembre 2018, 150 bambini mi aspettavano per una lezione di Educazione alla Salute c/o la scuola elementare S.Giovanni Battista De La Salle di Roma.

Natura che Cura: il medico racconta – Dr.ssa Tiziana La Rocca

Gli argomenti che ho affrontato in maniera comprensibile sono stati: le buone abitudini quotidiane come l’alimentazione sana, l’attività motoria ed il contatto con la natura; il valore nutritivo e terapeutico della natura; l’importanza di come poter salvaguardare l’ambiente in cui viviamo.
Il progetto Natura che Cura è pensato per sensibilizzare ed informare sul tema della prevenzione naturale i bambini ed i ragazzi al fine di rendere più preparati gli adulti del domani.
Sensibilizzare oggi le giovani generazioni ai corretti stili di vita e ad una sana alimentazione al fine di favorire la consapevolezza di conoscenze e competenze che possano condurre alla prevenzione naturale e quindi al benessere.

“Natura che Cura: il medico racconta” dr. ssa Tiziana La Rocca per comunicare, informare ed educare i bambini alla prevenzione … esperienza con i bambini, per i bambini e tra i bambini gioiosa emozionante e da rifare sempre insieme alla mascotte del BLOG!

Entusiasmo, interesse e consapevolezza sulle risorse che la Natura offre, sull’uso responsabile dei farmaci e sulla necessità di affidarsi sempre al medico!
Oggi erano davvero tantissimi… 150 bambini attenti e desiderosi di imparare.
I più piccini di 3° elementare facevano tantissime domande e confesso che mi hanno emozionato.
Ringrazio per la splendida organizzazione la maestra Anna Rita Tucci.
Esperienza con i bambini, per i bambini e tra i bambini gioiosa emozionante e da rifare sempre insieme alla mascotte del BLOG!

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in EDUCARE

INTERVISTA PER LA RIVISTA “VIVERE LIGHT” – SETTEMBRE 2018

Con immenso piacere ho ricevuto l’invito a scrivere l’articolo/intervista “Omotossicologia, cos’è?” per la rivista mensile Vivere Light.

Intervista Dr.ssa Tiziana La Rocca per il mensile Vivere Light

Ringrazio per l’invito Roberta Mastruzzi giornalista della redazione Vivere Light periodico mensile distribuito in edicola, dedicato alla salute alla nutrizione e al benessere.
L’articolo “Omotossicologia, cos’è?”, pubblicato su Vivere Light anno XII N. 118 settembre 2018 – definisce l’Omotossicologia come uno stimolo alla capacità di autoguarigione.
Un’opportunità per dare informazioni corrette trasparenti ed essenziali al fine di comprendere meglio la medicina omeopatica e le sue applicazioni sottolineando che soltanto il medico dopo corretta diagnosi può prescrivere i farmaci omeopatici omotossicologici.

“L’Omotossicologia considera la malattia come un’espressione biologica di lotta che l’organismo naturalmente mette in atto per compensare i danni delle tossine ed interviene pertanto sul ripristino del fisiologico metabolismo cellulare e dell’equilibrio psico-fisico. L’obiettivo è quello di riequilibrare e stimolare la capacità di auto-guarigione dell’organismo, attraverso il ripristino della propria risposta immunitaria specifica.
L’Omotossicologia nasce dalla tradizione ma appartiene già al futuro moderno, con basi di sperimentazione scientifica, trovando un punto d’incontro con la Medicina Accademica.”

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in EDUCARE, INTERVISTE E VIDEO

INTERVISTA PER “A.M.I.O.T.” – OTTOBRE 2016

Condivido volentieri con voi la mia video-intervista richiestami da A.M.I.O.T. (Associazione Medica Italiana di Omotossicologia) e pubblicata nel canale Medibio (Accademia di Medicina Biologica) You Tube, relativa alla “Giornata Internazionale Medicina Omeopatica 2016”, cui ho partecipato. Il breve appello di un medico ai suoi colleghi: per informare nuovi pazienti sull’efficacia delle medicine complementari, è necessario riscoprire il potere dell’empatia.

Video intervista Dr.ssa Tiziana La Rocca per A.M.I.O.T.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in EDUCARE, INTERVISTE E VIDEO