BIONUTRIZIONE

Alimentazione sana, consigli sulla bionutrizione, modi di preparare gli alimenti, proprietà nutrizionali degli alimenti e loro corretti abbinamenti.

Fragole: proprietà nutrizionali

Fragole: proprietà nutrizionali

Tiziana La Rocca

Per portare in tavola la natura con un pizzico di allegria nonostante tutto in questo periodo di quarantena, per continuare il nostro percorso di consapevolezza e di educazione alimentare sempre.

Naturalmente con noi – Il Gruppo…per suggerirvi ricette genuine, consigli, idee, racconti, approfondimenti nutrizionali, per scoprire e riscoprire l’emozione di cucinare naturalmente.

E ancora di più oggi.

Perché occorre adesso pensare al dopo… appena usciremo tutti dalla quarantena.

Lo sai che? Le Fragole.

Le fragole frutti golosi primaverili sono ricchi di proprietà nutrizionali.

Sono diuretiche, rinfrescanti, remineralizzanti, antiossidanti e depurative.

Ricchi di sali minerali quali fosforo, potassio, ferro, selenio, calcio e vitamine come A, B1, B2, B3, B9 e C.

Meravigliosi frutti con un buon potere saziante.

Quindi perfetti sia per la colazione che per gli spuntini da mangiare nelle diete ipocaloriche perché ricche di fibre.

Inoltre le fragole contengono xylitolo, una sostanza in grado di prevenire la formazione della placca dentale.

Una fantastica idea!

E’coltivare le fragole nel proprio terrazzo o giardino.

Le piantine dopo la raccolta dei frutti sviluppano alcuni rami laterali detti stoloni, che consiglio di tagliare dalla pianta madre e trasferirli in un nuovo vaso; dando vita così a una nuova piantina identica alla pianta madre.

E così che riproduco da anni le mie piantine di fragole nel mio terrazzo.

Coltivare fragole diventa così non solo un hobby ma anche una produzione di un frutto salutare per tutta la famiglia.

Un delizioso e goloso frutto coloratissimo da raccogliere con i bambini.

Davvero un’esperienza entusiasmante da raccogliere e mangiare direttamente anche caldo riscaldato dal sole.

Che meraviglia creare piccoli angoli di coltivazione di fragole fresche.

Vi assicuro è tra le colture più facili e più soddisfacenti da coltivare.

E che gioia coltivare un frutto antiage!

Rosse, succose e golose certamente una vera leccornia.

Ma creano molti dubbi all’inizio del corretto svezzamento dei bambini.

Possiamo dare le fragole ai bambini?

Le fragole sono cibi istamino-liberatori come cioccolato, pomodori, uova, pesce … scatenando sintomi da allergia alimentare.

Quindi vengono sconsigliati nei primi mesi di svezzamento.

I pediatri per evitare di scatenare reazioni ai bimbi molto piccoli consigliano di inserirle nella dieta intorno ai 12 mesi.

Logicamente esistono scuole di pensiero differenti.

Ricetta golosa: Gelato banane e fragole naturalmente con noi.
5 banane mature
200 g di fragole
succo di mezzo limone
2 cucchiai di succo di sciroppo di riso

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
Piselli, proprietà nutrizionali e torta salata

Piselli, proprietà nutrizionali e torta salata

Tiziana La Rocca

Piselli, proprietà nutrizionali e ricetta torta salata.

Per trovare la soddisfazione di regalarvi una coccola magari coinvolgendo nella preparazione di questa ricetta molto semplice tutta la famiglia.

Lo sai che? I piselli.

I piselli appartengono alla famiglia delle leguminose… sono teneri e dolci.

Sono un cibo sano e genuino, rivestono un ruolo di prevenzione in diverse patologie quali il sovrappeso e l’obesità.

Piselli, proprietà nutrizionali

Sono ricchi di antiossidanti, luteina e zeaxantina, betacaroteni e folati, sali minerali quali potassio, fosforo, calcio, magnesio, ferro e vitamine del gruppo B.

Il quantitativo di minerali, particolarmente il calcio, è notevolmente influenzato dai fattori ambientali quali clima e suolo.

Sono leggeri, digeribili e non creano i classici problemi di meteorismo, tipici di tutti gli altri legumi.

Quindi includiamoli nelle diete anche in chi ha la necessità di perdere peso.

Come tutti gli altri legumi possono essere considerati una buona alternativa alla carne.

Ma per assicurarsi di un corredo sufficiente di aminoacidi essenziali occorre abbinare i piselli ai cereali integrali.

La combinazione nella nostra ricetta di farina di grano saraceno e piselli freschi migliora sensibilmente la qualità e la quantità proteica assimilata dall’organismo.

I piselli inoltre contengono purine, quindi devono essere assunti con moderazione da coloro che soffrono di iperuricemia o di gotta.

Idea in cucina

La ricetta “Torta salata ai piselli ” per portare la natura in tavola. Una torta che sarà sicuramente molto gradita dai bambini… idea genuina e semplice per far mangiare loro più verdure.

Ingredienti

200 gr. di farina di piselli bio, 1 bieta, 2 zucchine, acqua q.b., qb olio extravergine di oliva, qb sale.

Preparazione

Mescolare la farina di piselli con l’acqua, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio extravergine di oliva.
Aggiungere le biete e la zucchina cucinate a vapore e frullare il tutto. Versare il composto molto morbido in uno stampo e cucinare in forno per circa 20 minuti.
Disporre in un piatto di portata con insalata di stagione.

La ricetta “Torta salata ai piselli ”

Una ricetta per tutta la famiglia dai nonni ai nipotini a basso indice glicemico in quanto mantiene un corretto equilibrio della quantità di zuccheri nel sangue.

Dott.ssa Tiziana La Rocca Facebook

Personalmente metto sempre al primo posto sia nella prevenzione che nel trattamento terapeutico delle patologie una accurata dieta bionutrizionale. Una alimentazione personalizzata, equilibrata e rispettosa della specificità dell’essere umano per individuare cibi da non assumere nella fase acuta e quindi infiammatoria della malattia.

Nella mia attività ambulatoriale, che svolgo a Roma, pratico sia la Medicina Accademica che l’Omeopatia Classica, l’Omotossicologia e la Bionutrizione.

L’omeopatia e l’omotossicologia sono atti medici prescritti da un medico esperto. L’ iscrizione presso l’Ordine dei Medici e presso il Registro dei Medici che praticano queste discipline mediche sono indicazione per il paziente sulla qualità della formazione ricevuta del medico.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
LO SAI CHE? LE CARRUBE

LO SAI CHE? LE CARRUBE

Tiziana La Rocca

Eccomi! #Naturalmenteconnoi

Nonostante le giornate siano più lente, si lavora e…sembra comunque che il tempo non basti mai!

Dopo il Decreto #iorestoacasa ricordo a tutti voi di uscire da casa soltanto se necessario!

Che cosa significa #iorestoacasa?

Sul portale della presidenza del Consiglio dei ministri sono state pubblicate le risposte alle domande più frequenti sulle misure adottate la sera del 9 marzo 2020 dal Governo per tutto il Paese.

Isabella ha condiviso uno splendido post sulle CARRUBE per rendere  protagonista delle nostre tavole la “Natura”… andando alla scoperta e riscoperta di cibi anche poco abituali.

Le carrube… che emozione!

Questi lunghi legumi da riscoprire mi hanno portata immediatamente indietro nel tempo quando i miei nonni portavano a casa delle carrube per farci delle caramelle che noi bambini mangiavamo con grande piacere e soddisfazione.

Mi ricordo che mescolavano gli ingredienti in un pentolone, poi rovesciavano tutto in una lastra di marmo, tagliavano il tutto a quadratini ottenendo così la famose caramelle alla carruba, che profumo e che bontà!

LO SAI CHE? LE CARRUBE

  • Fonte di vitamine del gruppo B, vitamine A, C ed E contribuiscono a fornire energia alle cellule.
  • Ottima fonte di sali minerali quali calcio, ferro, potassio, magnesio con proprietà  rimineralizzanti.
  • Alto contenuto di fibre, pectine, cellulosa, polifenoli per cui aiutano in caso di alterato transito intestinale.
  • Proprietà antiossidanti quindi apportano un contributo al fisiologico rinnovamento cellulare.
  • Il loro sapore è simile a quello del cacao pertanto possono essere considerati un buon sostitutivo in caso di intolleranza o allergia al cioccolato.
  • Sono un cibo glutenfree naturalmente.
  • Una curiosità…erano usate nell’antico Egitto come cibo ricostituente benefico per l’intestino e lo stomaco.
Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
A NATALE, NATURALMENTE CON NOI

A NATALE, NATURALMENTE CON NOI

Tiziana La Rocca

A NATALE, NATURALMENTE CON NOI a cura della psicologa Isabella Vendrame e del medico nutrizionista Tiziana La Rocca.

Un progetto, Un eBook scritto a quattro mani… per iniziare a mangiare in modo più sano, più consapevole anche a Natale.

Un racconto a due voci sul cibo dal mondo della psicologia e della medicina, alle prese con il mondo della cucina senza glutine e free from.

La nostra idea è quella di una tavola delle feste che unisca tutti, gustosa ed appagante, all’insegna della natura e della semplicità.

Questo non significa sacrificio e nemmeno rinuncia!

Ma solo imparare a portare in tavola le ricette e gli alimenti giusti, andando oltre le abitudini e rinnovando le nostre tradizioni.

L’approccio è quello dalla medicina e psicologia olistica!

Una visione globale della salute… attraverso una cucina sana e consapevole.

eBook

SCARICA EBOOK KINDLE

Le esigenze alimentari stanno cambiando e sempre più persone si trovano a gestire intolleranze, diete, allergie!

Abbiamo scelto un’alimentazione vegetale, per un benessere a lungo termine, da sperimentare anche durante le feste per scoprire gli effettivi benefici che ha sulla salute.

Ricette semplici e accessibili a tutti, per andare oltre la tradizione e dare alle feste un pizzico di genuina novità.

Gli ultimi studi scientifici confermano che la dieta nutrizionale dovrà essere sempre più ricca di cibi vegetali.

Quindi più consumo di frutta, verdura, cereali integrali, frutta secca, legumi e notevole riduzione di più del 50% di consumo di cibi come carne rossa e zucchero.

Le nostre proposte sono senza glutine…attente e rispettose della necessità oggi crescente di mangiare gluten free.

Ma anche per far scoprire il gusto, la leggerezza e la ricchezza nutrizionale dei cereali e pseudocereali senza glutine.

Il vantaggio di un’alimentazione semplice, vegetale, bilanciata e bionutrizionale è essenziale per il buon funzionamento del sistema immunitario e del sistema neuroendocrino nell’ambito della prevenzione delle malattie infiammatorie croniche.

Anche su Celiachia. org il grande portale senza glutine si parla di A Natale, naturalmente con noi

Isabella e Tiziana

Insieme alle prese con la cucina di tutti i giorni, gustosa e genuina anche a Natale.

Per riconnettersi con la Natura… SCARICA IL NOSTRO EBOOK AMAZON KINDLE

 

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
I FICHI IN TAVOLA

I FICHI IN TAVOLA

Tiziana La Rocca

Ma che buona la ricetta della dott.ssa Isabella Vendrame!
Senza zuccheri aggiunti, perché è con frutta di stagione autunnale molto zuccherina, quindi naturalmente dolce.

Un dessert da gustare senza sentirsi in colpa, per un momento di naturale dolcezza facilmente digeribile grazie all’assenza di glutine e lattosio.
Gli ingredienti sono: latte vegetale bio, farina di riso, fichi di stagione e mandorle.

“Ti invito a provare!
Per portare in tavola quando desideriamo qualcosa di sfizioso tutta la leggerezza di un dessert naturalmente dolce e senza zuccheri aggiunti.
Cosa ne pensi come alternativa al tradizionale budino, panna cotta o crem caramel? Budino fichi e mandorle. Isabella”.

Grazie cara Isabella, assolutamente siiii!
L’obiettivo è mangiare meglio per prevenire, considerando la nutrizione un elemento essenziale per la salute!
Se pensate che il termine DIETA abbia il significato di privazione, desidero rassicurarvi!
Con il termine DIETA si intende condurre stili di vita sani e fare un’alimentazione corretta senza rinunce ma con scelte consapevoli e naturalmente ricche di gusto.
I FICHI sono frutti molto zuccherini e come i cachi, le banane, i canditi, la frutta secca e la frutta sciroppata vengono sconsigliati a coloro che soffrono di diabete.
Il cibo influenza il nostro benessere e la nostra vita quotidiana quindi noi professionisti della salute dobbiamo consigliare i pazienti ad intraprendere un percorso di educazione alimentare.

L’intento è rieducare al gusto naturale e conoscere meglio gli alimenti in quanto il cibo aiuta biologicamente l’organismo.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
LE MORE IN TAVOLA

LE MORE IN TAVOLA

Tiziana La Rocca

“Cara Dott.ssa Tiziana La Rocca, colgo il tuo spunto per una idea per portare le MORE in tavola…ho pensato di unirle a tutta la meravigliosa frutta di colore viola che ci regala la fine dell’estate, per una merenda energetica da leccarsi i baffi. Una squisita e naturale bontà!

Il VIOLA è uno dei colori che amo di più.
E’ il colore della saggezza e della fantasia, dell’equilibrio e dei sogni, è il colore del settimo chakra, quello dell’illuminazione e della pace interiore.
La fine dell’estate ci regala una generosa quantità di frutti che si tingono con questa splendida nota, grazie alla presenza di antociani e carotenoidi che rallentano l’invecchiamento, favoriscono le attività intellettive e ci aiutano a mantenerci in salute.
Fichi neri, uva nera, more, susine e prugne… un tripudio di naturale dolcezza da veri intenditori! Isabella.”

Ringrazio la Dott.ssa Isabella Vendrame che ama raccontare sia il sapore che i profumi dei suoi piatti con l’entusiasmo che la caratterizza.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
“TISANA FREDDA DI ROSA CANINA ALLE VISCIOLE”

“TISANA FREDDA DI ROSA CANINA ALLE VISCIOLE”

Tiziana La Rocca

La tisana fredda di rosa canina alle visciole è un must di questo periodo!

Per coloro che non vogliono rinunciare a qualcosa di sfizioso ma desiderano rimanere sempre in ottima forma e salute!

Ringraziamo la carissima Isabella Vendrame per la sua ricetta estiva.
Una tisana fredda di visciole, idratante e vitaminica, ottima per contrastare la calura estiva.
Le temperature segnano rosso in questi giorni in molte città!

Per questo motivo il ministero della salute annuncia che si tratta della prima vera ondata di calore di elevata intensità.

Con l’arrivo dell’estate è importante bere molto e assumere cibi freschi. Soprattutto ricchi di vitamine e sali minerali, che aiutano a contrastare stanchezza e spossatezza che la calura estiva può provocare.
E’ importante bere perché il calore e la sudorazione contribuiscono ad aggravare la disidratazione.

Quindi la raccomandazione è una buona idratazione quotidiana, anche in assenza dello stimolo della sete, per lo svolgimento quotidiano delle funzioni fisiologiche dell’organismo.

Ricetta

Fate bollire circa mezzo litro di acqua, mettete in infusione una o due bustine di tisana di rosa canina bio.

Fate raffreddare!

Aggiungete 3 fette di limone bio e una decina di visciole denocciolate.
Completate l’infusione in frigorifero per almeno 6 ore in modo che la frutta rilasci aroma e nutrienti.

Consiglio

Consumare entro 2 giorni!

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
LE PROPRIETA’ DELLE VISCIOLE

LE PROPRIETA’ DELLE VISCIOLE

Tiziana La Rocca

Le visciole maturano negli angoli selvaggi delle nostre campagne, sono molto simili per aspetto alle ciliegie ma si caratterizzano per il loro sapore dolce con retrogusto acidulo e leggermente aspro.

Le visciole hanno diverse proprietà benefiche

Contengono sostanze antiossidanti quali: la melatonina responsabile della regolazione dei ciclo sonno/veglia, sostanze antiinfiammatorie quali gli antociani, sostanze regolatrici del colesterolo come la quercetina.

Sono inoltre presenti in buona quantità il beta-carotene, la pectina fibra solubile, la vitamina C.

Da consumare direttamente raccogliendo i frutti dagli alberi oppure come ottimi ingredienti in cucina.

Curiosità

Botanicamente parlando appartegono alla famiglia delle Rosacee; genere Prunus; nome scientifico Prunus cerasus.

Consiglio

Come conservare il frutto per l’inverno e trarre tutti i benefici della vitamina C:  l’idea è di togliere il nocciolo e congelare il frutto per poi mangiarlo nel periodo invernale. Altra idea è la preparazione di confetture a base di visciole per poter fare buonissime crostate.

Ricordare

Le visciole sono anche un valido aiuto per tenere sotto controllo il peso corporeo grazie al loro scarso apporto calorico e all’elevato potere saziante.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE