medico omotossicologo roma

Ciliegie e visciole a confronto!

Ciliegie e visciole a confronto!

Estate, in previsione di temperature bollenti ciliegie e visciole a confronto… mi raccomando scegliamo cibi di stagione, a filiera corta, biologici e che idratano!
MY BLOG MAGAZINE Giugno 2021, per aggiornarvi.
E’ stato un altro anno lungo e faticoso, il COVID-19 ci ha imposto di imparare una lezione: prestare più attenzione a mantenere corpo e mente in salute.
Studi scientifici sostengono che il fattore genetico è sempre più influenzato dall’ambiente, dalla natura e dall’ecosostenibilità… tutto ciò ci lascia intuire quanto il nostro modo di mangiare possa avere ripercussioni positive o negative.

Ciliegie e visciole a confronto!

Le ciliegie: nei frutteti biologici non possono mancare gli alberi di ciliegio dalla bellissima fioritura e dai frutti deliziosi e salutari.
Le visciole: maturano negli angoli selvaggi delle nostre campagne, sono molto simili per aspetto alle ciliegie ma si caratterizzano per il loro sapore dolce con retrogusto acidulo e leggermente aspro.

Le ciliegie

Contengono sostanze antiinfiammatorie e antiossidanti quali: la melatonina e la quercetina. La melatonina è responsabile della regolazione dei ciclo sonno/veglia e la quercetina contribuisce alla riduzione dei radicali liberi e a rinforzare il sistema immunitario. Le ciliegie hanno proprietà depurative e diuretiche, drenanti, antiaging e rilassanti, tante vitamine, diversi sali minerali come calcio, ac.folico, potassio, fosforo, zinco.

Tra gli zuccheri presenti nelle ciliegie, il sorbitolo che venendo assorbito in modo incompleto a livello intestinale non stimola la secrezione dell’insulina… quindi ha un indice glicemico più basso rispetto alla zucchero bianco comune.

Mangiare una tazza piccola di ciliegie, in piccole dosi, può essere concesso al diabetico? Si! Dopo un’accurata diagnosi il medico può prescrivere la dieta bionutrizionale equilibrata, personalizzata e non restrittiva basata sullo studio clinico del singolo individuo.

Le visciole

Contengono una buona quantità di beta-carotene, di pectina fibra solubile e di vitamina C, oltre a sostanze antiossidanti e antiinfiammatorie. Proprietà depurative e diuretiche, drenanti, antiaging e rilassanti, tante vitamine, diversi sali minerali come calcio, ac.folico, potassio, fosforo, zinco.
Le visciole sono da consumare direttamente raccogliendo i frutti dagli alberi oppure come ottimi ingredienti in cucina. Sono anche un valido aiuto per tenere sotto controllo il peso corporeo grazie al loro scarso apporto calorico e all’elevato potere saziante.
Botanicamente parlando appartengono alla famiglia delle Rosacee; genere Prunus; nome scientifico Prunus cerasus.

Ciliegie e Visciole a confronto.

Consiglio

Ciliegie e visciole a confronto… Ottima idea è la preparazione di confetture a base di visciole per poter fare buonissime crostate anche in inverno. Se si desidera conservare le ciliegie per l’inverno e trarre i benefici della vitamina C: un’idea è togliere il nocciolo e congelare il frutto per poi mangiarlo nel periodo invernale. Sinceramente… il mio consiglio è di mangiarle sempre come frutta di stagione!

Idea in cucina

La mia Torta di ciliegie e marmellata di visciole cioccolatosa vegetale

Golosa, cioccolatosa, semplice da realizzare, una torta vegetale e vitale.
Semplicemente meravigliosa!
Ingredienti pochi… 250 grammi di ciliegie intere da snocciolare, 100 grammi di pezzetti di cioccolato fondente 75%, 50 grammi di sciroppo di riso (si può sostituire con: miele o sciroppo d’acero o succo di agave), 200 grammi di farina 0, 50 grammi di olio di oliva EVO o di mais bio, 150 grammi di acqua, 1 bustina di lievito bio per dolci e alcuni cucchiai di marmellata di visciole.
Senza latte, senza uova e senza zucchero.

Creare il composto dalla consistenza cremosa mescolando tutti gli ingredienti! Inserire le ciliegie e la marmellata di visciole all’impasto in superficie prima della cottura! Forno statico 180°. Durante la cottura e la lievitazione le ciliegie e la marmellata rimarranno in parte in superficie e in parte inglobate all’interno dell’impasto, un effetto incantevole!

Ciliegie e Visciole a confronto

Logicamente non parliamo di dieta ma di stile di vita sano.

La dieta bionutrizionale equilibrata, personalizzata e non restrittiva basata sullo studio clinico del singolo individuo la prescrivo in ambulatorio medico dopo un’accurata diagnosi… perché ciascuno deve avere il proprio percorso nutrizionale. L’approccio terapeutico bionutrizionale può permettere ai processi fisiologici dell’organismo di effettuare dei veri processi riparativi. La terapia bionutrizionale tiene conto dell’apporto biochimico dei cibi e dell’interazione nella combinazione degli alimenti che influenzano lo stesso pasto.

LA DOTTORESSA TIZIANA LA ROCCA medico bionutrizionista omeopata omotossicologo riceve per appuntamento. STUDIO MEDICO Villa Ada World Medicine Doctor. La segreteria è a completa disposizione per fornirvi qualunque informazione per concordare un appuntamento in base alle vostre esigenze.

LIBRO DI TIZIANA LA ROCCA: A NATALE, NATURALMENTE CON ME MANGIO QUINDI SONO Manuale di Istruzioni per chi vuole Essere al Top a Natale e non solo. Pagine ricche di consigli pratici, pillole scientifiche di benessere, curiosità, obiettivi a portata di mano e ricette semplici bionutrizionali guarnite da suggerimenti medici. Acquista su Amazon il Libro Copertina flessibile 

Acquistabile con il Bonus Cultura e con il Bonus Carta del Docente. 

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
Progetto di Educazione alla Salute, Tre Stories in Palette

Progetto di Educazione alla Salute, Tre Stories in Palette

Progetto di EDUCAZIONE ALLA SALUTE, Tre Stories in Palette. Tutti i Giovedì alle 20,00 TRE STORIES IN PALETTE DI EDUCAZIONE ALIMENTARE… SENZA FRETTA! Con i colori della mia tavolozza. Armonia e connessione con un unico filo conduttore mantenere attive le difese dell’organismo.

E’ stato un anno lungo e faticoso, il COVID-19 ci ha imposto di imparare una lezione: prestare più attenzione a mantenere corpo e mente in salute. Siamo in piena rivoluzione digitale che prosegue ormai da diversi anni in modo molto veloce e certamente continuerà ad avanzare dietro la spinta dell’evoluzione tecnologica.

Il mio contributo nel digitale è ambizioso ed allo stesso tempo stimolante…

… Quindi giovedì 21 Gennaio 2021 è nato il MIO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE: TRE STORIES IN PALETTE DI EDUCAZIONE ALIMENTARE… SENZA FRETTA! Tre Stories Instagram coinvolgenti, rapide e divertenti!

Tre brevi video da 15 secondi che svaniscono dopo 24 ore ma… terminate le 24 ore saranno inseriti all’interno di una cartella “BIONUTRIZIONE” in evidenza sul mio profilo Instagram.

L’obiettivo è coinvolgere voi amici virtuali a migliorare il benessere fisico e mentale con una sana alimentazione attraverso l’importante contributo della Natura! La disposizione dell’organismo con bassa resilienza alle infezioni virali viene influenzata da diversi fattori quali: alimentazione non equilibrata, scarsa attività fisica alla luce solare, poche ore di sonno, stress, ansia… Tutti questi fattori contribuiscono a indebolire le difese immunitarie.

Un viaggio verso una salute migliore!

TRE STORIES IN PALETTE DI EDUCAZIONE ALIMENTARE… SENZA FRETTA!

MASCOTTE PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE

A maggio… tutti i giovedì ore 20,00 TRE STORIES IN PALETTE per i BAMBINI

Filastrocche, fiabe, cartoons… per sensibilizzare i bambini alla scoperta dei prodotti della natura.

GIOVEDI’ 06 MAGGIO

La dr.ssa Isabella Vendrame con una video/filastrocca: “Ah le fragole che bontà!”

GIOVEDI’ 13 MAGGIO

ORSINI & DAMIANI con un video/cartoons: “Dal campo alla tavola… verdure che avventura!”

GIOVEDI’ 20 MAGGIO e GIOVEDI’ 27 MAGGIO

La dott.ssa Tiziana La Rocca con un video/racconto Prima parte e Seconda parte: “Il viaggio degli alimenti…  quando arrivano  nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti.”

Logicamente non parliamo di dieta ma di stile di vita sano.

La dieta bionutrizionale equilibrata, personalizzata e non restrittiva basata sullo studio clinico del singolo individuo la prescrivo in ambulatorio medico dopo un’accurata diagnosi… perché ciascuno deve avere il proprio percorso nutrizionale.

L’approccio terapeutico bionutrizionale può permettere ai processi fisiologici dell’organismo di effettuare dei veri processi riparativi. La terapia bionutrizionale tiene conto dell’apporto biochimico dei cibi e dell’interazione nella combinazione degli alimenti che influenzano lo stesso pasto.

LA DOTTORESSA TIZIANA LA ROCCA medico bionutrizionista omeopata omotossicologo riceve per appuntamento. STUDIO MEDICO Villa Ada World Medicine Doctor. La segreteria è a completa disposizione per fornirvi qualunque informazione per concordare un appuntamento in base alle vostre esigenze.

LIBRO DI TIZIANA LA ROCCA: A NATALE, NATURALMENTE CON ME MANGIO QUINDI SONO Manuale di Istruzioni per chi vuole Essere al Top a Natale e non solo. Pagine ricche di consigli pratici, pillole scientifiche di benessere, curiosità, obiettivi a portata di mano e ricette semplici bionutrizionali guarnite da suggerimenti medici. Acquista su Amazon il Libro Copertina flessibile 

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE, EDUCARE
Pasqua 2021 a tavola con gusto, Tre Stories in Palette

Pasqua 2021 a tavola con gusto, Tre Stories in Palette

Pasqua 2021 a tavola con gusto, Tre Stories in Palette. A tutti voi che mi seguite sempre con tanto affetto.

Anche quest’anno passeremo questa festività nell’intimità delle nostre famiglie. E’ infatti il secondo pranzo di Pasqua che tutti noi viviamo senza poterlo festeggiare in piena libertà.

Che questa Pasqua possa rappresentare per tutti noi un momento di rinnovamento e di ritorno alla vita.

E’ stato un anno lungo e faticoso, il coronavirus ci ha imposto di imparare una lezione: prestare più attenzione a mantenere corpo e mente in salute.

Vi confermo che purtroppo non è andata così.

Moltissimi di voi non sono riusciti a controllare la voglia di cibo a causa dello smart working e della DAD, didattica a distanza.

Quindi giovedì 21 /Gennaio / 2021 è nato il mio Progetto:

TRE STORIES IN PALETTE DI EDUCAZIONE ALIMENTARE… SENZA FRETTA! Con i colori della mia tavolozza!

Tre Stories in Palette di Educazione Alimentare con l’obiettivo di coinvolgere voi amici virtuali a migliorare il proprio benessere fisico e mentale con una sana alimentazione attraverso l’importante contributo della Natura! Armonia e connessione con un unico filo conduttore… mantenere attive le difese dell’organismo.

La disposizione dell’organismo con bassa resilienza alle infezioni virali viene influenzata da diversi fattori quali: alimentazione non equilibrata, scarsa attività fisica alla luce solare, poche ore di sonno, stress, ansia… Tutti questi fattori  contribuiscono a indebolire le difese immunitarie.

Un viaggio verso una salute migliore!

Tutti i Giovedì alle 20,00 tantissime visualizzazioni e messaggi… quindi proseguo con gioia!
Dove?
Su Instagram!

Progetto di EDUCAZIONE ALLA SALUTE

Ogni Storia, una volta condivisa, rimane online per 24 ore e… poi svanisce! Avete perso le prime puntate? Li trovate nei contenuti in evidenza “BIONUTRIZIONE” del mio profilo Instagram!

Logicamente non parliamo di dieta ma di stile di vita sano.

La dieta bionutrizionale equilibrata, personalizzata e non restrittiva basata sullo studio clinico del singolo individuo la prescrivo in ambulatorio medico dopo un’accurata diagnosi… perché ciascuno deve avere il proprio percorso nutrizionale.

Buona Pasqua con affetto Tiziana.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
Originalità e personalità una designer da scoprire: Chiara Perrot

Originalità e personalità una designer da scoprire: Chiara Perrot

Originalità e personalità una designer da scoprire: Chiara Perrot.

Si è conclusa da qualche settimana la tre giorni della Roma Fashion Week in piattaforma digitale Digital Runway con la presentazione delle collezioni per la prossima stagione.

My Blog Magazine accreditato per aggiornarvi

sulle novità delle eccellenze Made in Italy: Altaroma centro propulsore della Moda italiana emergente!

Grazie per il gradito invito AltaRoma: edizione Febbraio 2021!

Una nuova edizione scenografica e monumentale della Roma Fashion Week, organizzata da Altaroma, dagli studi di Cinecittà in edizione digital la moda sfila sul grande schermo del computer.

Alle 15,00 del 19 Febbraio 2021 appuntamento in Virtual Room con la stilista Chiara Perrot.

Decisamente è stata una meravigliosa chiacchierata! Sono rimasta affascinata dalla passione che mette nel suo lavoro di architetto e di designer.

La designer Chiara Perrot dopo la sua laurea all’Università degli Studi di Napoli Federico II in Architettura ha frequentato numerosi corsi di perfezionamento in stilismo e modellistica, ampliando la sua formazione artistica e professionale presso l’istituto IED Moda lab di Roma.

Nel 2012 fonda il suo marchio CHIARA PERROT con creazioni pulite e rigorose.

La nuova collezione presenta delle linee forti coloratissime con grafiche ispirate alla pop art.

Preziose pitture su tessuto e stampe disegnate proprio dalla stilista stessa. Linee forti e capi dallo sporty-chic rielaborati in chiave bon-ton!

Photo courtesy Altaroma

Il brand Chiara Perrot basa il suo punto di forza esclusivamente sul made in Italy e sulla qualità dei tessuti, materiali artigianali e sartorialità in quanto tutto è realizzato a mano, senza tralasciare cura nei dettagli.

Photo courtesy Altaroma. Sfilata collettiva dei talenti emergenti del Made in Italy, CHIARA PERROT.

Roma si è conferma la città della moda indipendente… un viaggio virtuale dal designer emergente ai brand già di successo.

Certo le sfilate, le foto con gli stilisti, le stiliste e le amiche blogger non ci sono state ma lieta comunque di avervi raccontato le mie impressioni.

In attesa di riprendere a viaggiare e a sognare…

Perché quando al medico chirurgo viene detto benvenuta tra le fashion blogger… che dire! Se fai un lavoro con passione la mente lavora sempre a 360 gradi.

Dott. ssa Tiziana La Rocca c/o Italo Treno Roma – Milano

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in LIFESTYLE
Gli agrumi cibi superfood, mangiare al ritmo delle stagioni

Gli agrumi cibi superfood, mangiare al ritmo delle stagioni

Gli agrumi cibi superfood, mangiare al ritmo delle stagioni.

Sono considerati cibi superfood per gli alti livelli di vitamina C e di vitamina A. Ricchi di sali minerali quali ferro, magnesio e potassio.

Alimenti salutari per la loro elevata quantità di sali minerali… un vero tesoro dal punto di vista nutrizionale.

Occorre sempre rispettare i principi della corretta alimentazione rispettando i ritmi biologici. Caratterizzati da: corretta quantità calorica, giusta ripartizione dei pasti, tempi di assunzione dei pasti e rispettosa ripartizione dei macronutrienti.

Gli agrumi… mangiare al ritmo delle stagioni.

Ph: Tiziana La Rocca

Gli agrumi sono fonte di bioflavonoidi che contribuiscono a rafforzare il sistema immunitario prevenendo le malattie da raffreddamento… quindi frutti meravigliosi nella stagione invernale.

Grazie alla presenza di vitamine A, C, E e di betacarotene si possono considerare dei nutrienti essenziali per il mantenimento dell’integrità della membrana delle cellule.

La natura ci offre cibi che sono in grado di soddisfare le esigenze nutrizionali… mangiare al ritmo delle stagioni perché le esigenze mutano con il cambiare del clima e delle condizioni ambientali.

Arance, mandarini, clementine, limoni, mapi, pompelmi, bergamotti … sono tutti frutti salutari. Frutti che favoriscono la diuresi contrastando la ritenzione idrica. Ricchi di fibre benefiche indicati per chi soffre di stitichezza in grado di agevolare il transito intestinale.

Idea in cucina

Ciambellone all’acqua con mandarini.

Una ricetta semplice e tanto golosa per grandi e piccini.

Ingredienti

320 grammi di farina 0 oppure di farina di riso e farina di mais, 50 grammi di zucchero di canna integrale (provate anche senza zucchero), 300 grammi di succo di 6/8 mandarini e acqua, 40 grammi di olio di semi di mais o di girasole bio, 1 bustina di lievito bio.

Procedimento

Creare un composto dalla consistenza cremosa mescolando insieme la farina, il lievito, l’olio, lo zucchero, il succo di mandarini e l’acqua. (Pesare in bilancia tutti gli ingredienti).

Versare il composto in una teglia e cucinare in forno 180 gradi ventilato per circa 35 minuti.

Una ricetta per grandi e piccini ideale durante i freddi mesi invernali ed in particolare quando l’organismo ha un’esposizione prolungata alle tossine endogene ed esogene.

Logicamente non parliamo di dieta ma di stile di vita sano e genuino.

La dieta bionutrizionale equilibrata, personalizzata e non restrittiva basata sullo studio clinico del singolo individuo la prescrivo in ambulatorio medico dopo accurata diagnosi.

La figura del medico assume sempre di più una centralità importante al fine di una esatta informazione destinata a comportamenti corretti sia in regime nutrizionale che in stile di vita.

Il futuro della salute si costruisce ogni giorno… anche in tavola.

La mia iscrizione presso l’Ordine dei Medici Chirurghi e presso il Registro di Omeopatia e di Omotossicologia dell’Ordine dei Medici Chirurghi è indicazione sulla qualità della formazione ricevuta. Professionista in regola con i crediti ECM (Educazione Continua in Medicina).

Dott.ssa Tiziana La Rocca facebook

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
Fibromialgia, approccio terapeutico bionutrizionale multidisciplinare

Fibromialgia, approccio terapeutico bionutrizionale multidisciplinare

L’approccio terapeutico bionutrizionale multidisciplinare può contribuire ad aiutare la vita dei pazienti che sono affetti da fibromialgia.

La fibromialgia, neuroinfiammazione sistemica, è una patologia cronica difficile da diagnosticare che influenza negativamente la qualità della vita delle persone che ne risultano affette.

E’ necessario affidarsi ad una equipe di specialisti per la diagnosi e per la cura perché non esiste soltanto un farmaco specifico ma occorre seguire un preciso approccio terapeutico multidisciplinare.

Nella mia attività ambulatoriale, che svolgo a Roma, pratico sia la Medicina Accademica che l’Omeopatia Classica, l’Omotossicologia e la Bionutrizione.

L’Omeopatia e l’Omotossicologia sono discipline mediche che operano, secondo scienza e coscienza, al fine di rendere sano l’individuo nella sua irripetibile individualità ed unicità sia biotipologica e costituzionale che miasmatica e di potenzialità biologica.

L’OMS classifica la fibromialgia tra le patologie da dolore cronico diffuso.

Sintomatologia

Si tratta di una sindrome complessa, con diagnosi strettamente clinica, caratterizzata da sintomi quali: dolore, dolore muscoloscheletrico diffuso e da affaticamento, formicolio agli arti, dita fredde, disturbi gastrointestinali, emicrania, sindrome del colon irritabile, disturbi del sonno e dell’umore.

Approccio terapeutico bionutrizionale multidisciplinare

La fibromialgia richiede un approccio terapeutico bionutrizionale multidisciplinare caratterizzato da terapia bionutrizionale, costante attività fisica, combinazione di terapie farmacologiche della medicina accademica, della medicina omeopatica, della medicina omotossicologica e della medicina fisica e riabilitativa.

Il medico omeopata, omotossicologo, bionutrizionista dopo una accurata anamnesi patologica e alimentare, un questioniario bionutrizionale, un colloquio di orientamento diagnostico omotossicologico, una valutazione e misurazione antropometrica, eventuali prescrizioni di esami di laboratorio, radiologici e strumentali, ha la competenza di fare corretta diagnosi. Una strategia terapeutica che rappresenta certamente un intervento necessario volto ad attivare e a ristabilire un equilibrio del sistema immunitario.

La terapia bionutrizionale

Personalmente metto sempre al primo posto sia nella prevenzione che nel trattamento terapeutico delle patologie una accurata dieta bionutrizionale. Una alimentazione personalizzata, equilibrata e rispettosa della specificità dell’essere umano per individuare cibi da non assumere nella fase acuta e quindi infiammatoria della malattia.

Inoltre è importante un corretto abbinamento tra i diversi alimenti per non determinare ulteriormente una irritazione delle mucose. Altresì l’approccio terapeutico bionutrizionale può permettere ai processi fisiologici dell’organismo di effettuare dei veri processi riparativi.

La terapia bionutrizionale tiene conto dell’apporto biochimico dei cibi e dell’interazione nella combinazione degli alimenti che influenzano lo stesso pasto. Una corretta integrazione nutrizionale, ricca di antiossidanti, fibre, oligoelementi, aminoacidi, vitamine del gruppo B, vitamina D e acido folico garantisce la probabile carenza alimentare.

Il principio da osservare sarà che tanto più è grave la sintomatologia tanto maggiore sarà l’intervento sullo stile di vita.

Certo la dieta bionutrizionale non è la cura per la fibromialgia tuttavia assumere una corretta alimentazione prescritta dal medico può ridurre e alleviare i sintomi dolorosi.

Approccio farmacologico multidisciplinare

Il dolore è il sintomo predominante della fibromialgia.

Le opzioni terapeutiche comprendono farmaci anti-infiammatori non steroidei, analgesici, miorilassanti, sedativi, antidepressivi… con effetti collaterali raramente severi.

L’approccio con la medicina omeopatica e omotossicologica sarà di supporto per il singolo individuo essendo la fibromialgia una malattia invalidante dal dolore cronico. L’assistito trova benefici perchè si riduce l’effettiva necessità di farmaci chimici e si migliora l’adattamento a situazioni di tensione.

L’ulteriore approccio della medicina fisica e riabilitativa aiuteranno l’assistito a migliorare la postura, la flessibilità e la forma fisica.

L’omeopatia e l’omotossicologia sono atti medici prescritti da un medico esperto. L’ iscrizione presso l’Ordine dei Medici e presso il Registro dei Medici che praticano queste discipline mediche sono indicazione per il paziente sulla qualità della formazione ricevuta del medico.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in OMEOPATIA E OMOTOSSICOLOGIA
Halloween 2020, senza dolcetto o scherzetto

Halloween 2020, senza dolcetto o scherzetto

Tiziana La Rocca

Sarà un Halloween 2020 diverso dal solito, senza feste e… senza dolcetto scherzetto nelle case dei vicini… oppure no.
Lo spavento purtroppo è già assicurato… perchè a far paura quest’anno ci ha pensato il covid.

Senza dolcetto scherzetto ci divertiremo comunque in casa con film, giochi, libri e ricette da preparare tutti insieme… in famiglia.
Perchè che sia tradizione o no, non si potrà certo fare il giro del quartiere bussando alle porte per chiedere… dolcetto o scherzetto!

Per questo Halloween 2020 direi che non è proprio opportuno.

Quindi consapevolezza, prudenza e responsabilità… vi condivido le faq più frequenti del Ministero della Salute.

FAQ COVID-19 DOMANDE E RISPOSTE Ministero della salute

Eccomi con la mia meravigliosa zucca perchè… in casa mia dall’autunno all’inverno non manca mai!

E intanto… io oggi ho voglia di coccole dolci e voi?

Un’idea di merenda per oggi pomeriggio… Halloween 2020 da fare tutti insieme in famiglia, un plumcake alla zucca naturalmente goloso, sano e genuino…
… senza burro, senza lattosio, senza glutine e a basso indice glicemico.

Lo sai che? La zucca…

… è un ortaggio versatile in cucina.

… è ricca di proprietà importanti per la nostra salute, ricca in caroteni fondamentali sia nella prevenzione che nel contrastare l’invecchiamento.

… fibre, proteine vegetali, sali minerali come ferro, potassio, zinco, magnesio, fosforo.

… la consapevolezza che la zucca sia ricca di proprietà importanti per la salute è confermata dal fatto che il betacarotene contenuto influenzi i processi di difesa delle cellule.

… ricca di antiossidanti come le vitamine A, C, E e beta-carotene caratterizza la zucca come un alimento dalle proprietà nutrizionali con la comprovata caratteristica nei confronti della prevenzione della salute fisica e psichica.

… è ottima per chi segue un regime dietetico ipocalorico e… grazie alla presenza di triptofano la rendono indicata anche per chi soffre di ansia ed insonnia.

Idea in cucina

Plumcake di zucca… Naturalmente goloso e dolce!
Un dolce leggero e digeribile realizzato con farine naturalmente senza glutine (farina di mais e di riso), senza burro e derivati dal latte, senza uova, senza zucchero… semplicemente adatto a tutti.


Preparazione
200 grammi di farina di mais, 50 grammi di farina di riso, ½ bustina di lievito naturale a base di bicarbonato e cremor tartaro, 1 cucchiaio di sciroppo di riso, 250 grammi di zucca, 50 ml olio di mais, 150/200 ml di acqua.
Cuocere al vapore la zucca e poi ridurla in purea con una forchetta.
Mescolare insieme tutti gli ingredienti… fino ad ottenere un impasto morbido.
Disporre sullo stampo e mettere in forno per circa 20/30 minuti a 180 gradi ventilato.
Buon appetito!

E voi come cucinate la zucca ad halloween e non solo?

Logicamente non parliamo di dieta ma di stile di vita sano e genuino…

Perché la dieta la prescrivo a studio dopo accurata diagnosi… perché ciascuno deve avere il proprio percorso nutrizionale personalizzato e dinamico.

La figura del medico assume sempre di più una centralità importante al fine di una corretta informazione destinata a comportamenti corretti sia in regime nutrizionale che in stile di vita.
Quindi i miei post per sensibilizzarvi ad una sana alimentazione per favorire la consapevolezza di conoscenze che possano condurre alla prevenzione naturale e quindi al benessere.

Le mie riflessioni, curiosità, attualità e ricette nutrizionali sul Blog Magazine… il mio progetto editoriale homemade indelebile come soltanto la scrittura può essere.
Il mio hashtag è #tizianalaroccamediconutrizionista
Taggatemi su INSTAGRAM nelle vostre ricette semplici vegetali / vegane / glutenfree / senza lattosio / …
Aspetto le vostre foto direttamente su direct instagram

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
Natura che Cura 2020, in attesa di riprendere

Natura che Cura 2020, in attesa di riprendere

Tiziana La Rocca

Natura che Cura 2020, in attesa di riprendere. 

Il mio Blog Magazine per aggiornarvi sulle novità delle Eccellenze made in Italy e alla scoperta della Bellezza.

Oggi vi porto alla scoperta di Natura che Cura: il medico racconta… progetto scolastico nazionale pluriennale pensato per sensibilizzare ed informare, sul tema della prevenzione naturale e alla conduzione di stili di vita salutari, i bambini ed i ragazzi al fine di rendere più preparati gli adulti del domani.

Sensibilizzare le giovani generazioni ad una sana alimentazione è essenziale per favorire la consapevolezza di conoscenze e competenze che possano condurre alla prevenzione naturale e quindi al benessere.

Il progetto Natura che Cura è un progetto scolastico gratuito promosso da A.M.I.O.T. Associazione Medica Italiana di Omotossicologia costituita, senza scopo di lucro, da Medici Chirurghi esperti in medicine di origine biologico – naturale, rivolto alle classi III, IV e V Primaria e I, II e III Secondaria di primo grado.

Progetto scolastico: Natura che Cura

Il progetto si avvale dell’apporto creativo di Civicamente (società specializzata nella realizzazione di supporti didattici interattivi per le scuole) e della sponsorizzazione di Guna, grazie alla quale il progetto è COMPLETAMENTE GRATUITO, SIA PER LA SCUOLA, SIA PER LE FAMIGLIE.

PRM Academy (International Academy of Physiological Regulating Medicine) aveva previsto anche per l’anno scolastico 2020/2021, il progetto gratuito per le scuole: Natura che Cura.

Progetto scolastico: Natura che Cura

La drammatica esperienza del Covid-19…

… ha reso ancora più evidente come la figura del medico assuma una centralità determinante, veicolo di informazioni destinate a comportamenti corretti in termini di regime alimentare e di buone abitudini di vita.
Quindi l’idea per l’anno scolastico 2020/2021 di noi medici docenti sarebbe stata non solo di informare e di insegnare… ma di intervenire sulle consuetudini per impedire l’insorgere di patologie nella cui manifestazione il comportamento e la consapevolezza hanno un ruolo cruciale.

A causa delle attuali restrizioni poste dal Governo l’associazione scientifica PRM Academy, che promuove l’iniziativa, ha proprio malgrado dato l’annuncio di aver sospeso momentaneamente l’evento.

Con dispiacere…

… devo comunicare la sospensione delle mie nuove lezioni di Natura che Cura: il medico racconta, causa Covid, previste per il mese di Novembre presso alcune scuole di Roma.

Non perdiamo il pensiero positivo… Io ci sono!

Progetto scolastico: Natura che Cura

In questo momento di grande emergenza il mio impegno di medico è di condividere con voi un messaggio importante… bisogna rallentare questo contagio a tutti i costi e dipende tutto da noi!

Comunque bambini e bambine... la mascotte è sempre al lavoro per la prossima lezione di Natura che Cura, speriamo in primavera!

Mascotte del Blog

Stay tuned!

Le mie riflessioni, curiosità, attualità e ricette nutrizionali sul Blog Magazine… il mio progetto editoriale homemade indelebile come soltanto la scrittura può essere.

Taggatemi su INSTAGRAM @tizianalaroccaossino nelle vostre riflessioni e nelle vostre ricette semplici vegetali / vegane / glutenfree / senza lattosio / …

Il mio hashtag è #tizianalaroccamediconutrizionista

La mia pagina facebook: “Dott.ssa Tiziana La Rocca” Come e perché il medico nutrizionista può fare la differenza nell’evoluzione del percorso di Educazione Alimentare e del Gusto dei bambini. #medicoincucina

Tiziana La Rocca
Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in EDUCARE
Tartufo, mangiare al ritmo delle stagioni

Tartufo, mangiare al ritmo delle stagioni

Tiziana la Rocca

Tartufo, mangiare al ritmo delle stagioni. Benessere significa vivere sano e vivere sano significa mangiare al ritmo delle stagioni, quindi per un benessere a lungo termine mangiamo ciò che la natura offre andandole incontro.

Il Tartufo… cibo pregiato è un vero tesoro della terra!

Si pensa alla qualità e alla complessità del suo sapore ma è corretto soffermarsi sulle proprietà bionutrizionali che questo cibo offre.

Preferisco sempre partire da una corretta alimentazione sfruttando il potere nutraceutico che molti alimenti hanno.

Tenendo conto dell’apporto biochimico, dei principi attivi degli alimenti e dell’interazione nella combinazione dell’ambito dello stesso pasto si potrà parlare di prevenzione e quindi di benessere.

Lo sai che? Il tartufo

Considerato un vero alimento salutare per l’elevata quantità di sali minerali, praticamente un vero tesoro dal punto di vista nutrizionale.

Un concentrato di energia grazie alla presenza di sali minerali come ferro, potassio, calcio, magnesio, selenio, fosforo e al contenuto di vitamine del gruppo B.

Completo dal punto di vista nutrizionale per la ricchezza in primis di proteine dall’alto valore biologico è ottimo anche per i vegetariani e per i vegani.

Considerato un vero scrigno di antiossidanti perchè durante il suo sviluppo assorbe dal terreno acqua, sali minerali e sostanze nutritive.

Inserito in una dieta equilibrata può influire positivamente sul mantenimento di salute e benessere sempre con i corretti abbinamenti.

Curiosità

Il Tartufo è un fungo ipogeo, vive sotto terra, ha la forma di un tubero e vive in simbiosi con le radici di alcuni alberi come ad esempio, la quercia, il tiglio, il pioppio, il nocciolo, il carpino.

La loro forma dipende dalle caratteristiche del terreno in cui si sviluppa per cui un terreno morbido favorirà la crescita della forma sferica, mentre un terreno duro con molte radici favorirà una forma bitorzoluta.

Possono essere considerati una vera sentinella ambientale perchè non tollerano l’inquinamento e tutto ciò che è dannoso alla natura. Ultimamente l’invasione di cinghiali, oltre ad arrivare nelle nostre città, non risparmia le tartufaie e il loro calpestio schiaccia il terreno impedendo lo sviluppo dei preziosi tartufi. Il tutto provocando danni che si aggiungono a quelli causati dall’antropizzazione e dal clima, responsabili di un crescente calo della produzione.

Tartufo, mangiare al ritmo delle stagioni.

Tra le diverse specie di tartufi i migliori sono: Tartufo Nero Estivo Scorzone,  Invernale, Liscio , di Bagnoli, Pregiato di Norcia, Forte.

Otre alle qualità di Tartufo nero ci sono: Tartufo Moscato; Tartufo Uncinato; Tartufo Bianco Pregiato Trifola; Tartufo Bianchetto o Marzuolo.

Controidicazioni:

Sconsigliato a chi soffre di renella, di calcolosi renale.
Chi soffre di gotta deve evitare il consumo di tartufi perché aumentano la produzione di ulteriore acido urico e urea, peggiorando la patologia.

In gravidanza

Evitare di mangiare i tartufi crudi per il contatto con il terreno fonte di contaminazione da toxoplasma.

Idea in cucina

Da settembre a dicembre matura il Tartufo Nero Uncinato (foto) che emana un odore delicato di nocciola, fungo porcino e formaggio grana. Estremamente versatile in cucina il suo aroma è molto apprezzato dagli estimatori.
Il tartufo è perfetto sia per una bruschetta di pane casereccio che per diverse ricette homemade.

I miei Tagliolini al cavolo viola.

Procedimento ed ingredienti per due porzioni: 150 grammi di Tagliolini integrali da condire con crema di patate, cavolo viola e latte di soia (100 grammi di patate e 250 grammi di cavolo viola entrambi lessati e frullati con qualche cucchiaio di latte di soia). Servire i tagliolini con la crema decorando con una grattugiata di tartufo nero uncinato. 

Tagliolini al cavolo viola

La mia ricetta Tagliolini al cavolo viola dal meraviglioso colore violaceo è da considerarsi una vera cura antiossidante, rimineralizzante e alcalinizzante per contrastare i radicali liberi.
Le proprietà antiossidanti del cavolo viola abbinate a quelle nutrizionali del tartufo fonte di aminoacidi essenziali apportano certo, un contributo al fisiologico rinnovamento cellulare.

Le foto meravigliose dell’articolo riguardano il Tartufo Nero Uncinato scelto direttamente dai cavatori in Molise e scattate da Antinucci Eccelenze Gastronomiche e dalla mia cara amica blogger Mariangela Celli.

Logicamente non parliamo di dieta ma di stile di vita sano e genuino…

Perché la dieta la prescrivo in ambulatorio medico dopo accurata diagnosi perché ciascuno deve avere il proprio percorso nutrizionale personalizzato e dinamico. La figura del medico assume sempre di più una centralità importante al fine di una corretta informazione destinata a comportamenti corretti sia in regime nutrizionale che in stile di vita.
Quindi i miei post per sensibilizzarvi ad una sana alimentazione per favorire la consapevolezza di conoscenze che possano condurre alla prevenzione naturale e quindi al benessere.

Riflessioni, curiosità, attualità e ricette nutrizionali sul My Blog Magazine il mio progetto editoriale homemade indelebile come soltanto la scrittura può essere.
Il mio hashtag è #tizianalaroccamediconutrizionista
Taggatemi su INSTAGRAM nelle vostre ricette semplici vegetali / vegane / glutenfree / senza lattosio.

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in BIONUTRIZIONE
ORSINI & DAMIANI, una scoperta e un’idea di Verdura

ORSINI & DAMIANI, una scoperta e un’idea di Verdura

Una nuova scoperta che ho accolto con grande entusiasmo… ORSINI & DAMIANI, una scoperta e un’idea di Verdura. E’ con gioia che vi coinvolgo nell’intervista che mi hanno rilasciato le simpatiche Laura e Alessandra Damiani.

I miei progetti di Educazione alla Salute e la mia costante e attenta analisi mi hanno portato a concentrare i miei studi sul mondo dei bambini!

Sono medico chirurgo docente formatore del Progetto Scolastico Educare Nazionale Pluriennale: Natura che Cura: il medico racconta… progetto pensato per sensibilizzare ed informare, sul tema della prevenzione naturale e alla conduzione di stili di vita salutari, i bambini ed i ragazzi al fine di rendere più preparati gli adulti del domani. (Progetto senza scopo di lucro).

Sensibilizzare le giovani generazioni ad una sana alimentazione è essenziale per favorire la consapevolezza di conoscenze e competenze che possano condurre alla prevenzione naturale e quindi al benessere.

Lezione Natura che Cura ( rispetto per la privacy dei bambini e per gentile concessione delle maestre)

Esperienza con i bambini, per i bambini e tra i bambini gioiosa emozionante e da rifare sempre insieme alla mascotte del mio BLOG MAGAZINE!

Mascotte del blog durante la ricreazione ( rispetto per la privacy dei bambini e per gentile concessione delle maestre)

Quindi certo che sono pronta… Per una nuova avventura alla scoperta dei prodotti della natura, stagionali e a Km 0, visti con gli occhi di chi li sceglie, li consiglia ai propri pazienti e li porta in tavola ogni giorno con gusto… per sentirsi bene.

Lo sai che? Verdura che Avventura.

ORSINI & DAMIANI, una scoperta ed una nuova idea di verdura. La mia Intervista a Laura e Alessandra… “Verdura che Avventura”.

Sarà una scoperta divertente: “Perché con le verdure non si scherza… si gioca”.

Laura e Alessandra Damiani

LAURA E ALESSANDRA QUAL’E’ LA VOSTRA MISSION AZIENDALE?

“Il pay off della Orsini e Damiani è “Dal 1968, coltiviamo valori” che racchiude in sé tutta la nostra mission aziendale. La nostra è una realtà familiare costruita su valori genuini, con radici ancorate nella tradizione e apertura alle nuove generazioni.

E’ a queste ultime che abbiamo pensato, quando a fine anni ‘90, abbiamo deciso di riconvertire le aziende agricole di proprietà in aziende a conduzione biologica, per tutelare le risorse ambientali e garantire loro un futuro sostenibile.

La nuova generazione della O&D è costituita da noi due, Alessandra e Laura Damiani, figlie del fondatore Filippo.

Noi abbiamo sempre creduto nell’importanza di accrescere l’interesse per la frutta e la verdura nei bambini, così come è sempre stato nella nostra vita.

Vita che da 6 anni si è arricchita con la nascita di Chiara, la figlia di Alessandra, e da 10 mesi con l’arrivo del piccolo Filippo, figlio di Laura. Queste gioie hanno alimentato ancor di più il desiderio di educare i più piccoli a una corretta alimentazione”.

VI CHIEDO DI RACCONTARE, CONSIDERATO CHE LA VERDURA APPORTA NUTRIENTI UTILI PER LA CRESCITA PER UNO SVILUPPO ARMONIOSO PER DARE ENERGIA E PER COLMARE EVENTUALI CARENZE, COME E’ NATA L’IDEA DEL VOSTRO MERAVIGLIOSO PROGETTO “VERDURA, CHE AVVENTURA” E QUALI SONO GLI OBIETTIVI.

“La scoperta del mondo delle verdure da parte dei bambini deve, secondo noi, passare anche attraverso la conoscenza delle fasi di lavorazione dei prodotti, prima che arrivino nei loro piatti.

Così abbiamo deciso di intraprendere un nuovo percorso, per coltivare l’amicizia tra i bimbi e le verdure: le visite guidate in azienda.

In più occasioni, classi della scuola materna e della primaria, accompagnate da maestre e insegnanti, hanno potuto scoprire, osservandolo da vicino, il viaggio che la verdura compie, dalla raccolta al confezionamento.

Purtroppo il lockdown dovuto al Covid-19 ha momentaneamente interrotto questa iniziativa didattica.

Ma ci vuole altro per frenare la nostra fantasia…

E così abbiamo deciso di creare un gioco da tavola e trasformarci negli avatar Ale e Lau, mantenendo così vivo il legame instauratosi coi più piccoli.

Avatar Lau e Ale

Lau e Ale sono le guide virtuali che accompagnano i bambini a conoscere il mondo delle verdure attraverso un gioco semplice, divertente, adatto a tutta la famiglia.

È possibile scaricare tutto il necessario sul sito aziendale e stampare il tabellone, ritagliare le pedine, montare il dado e via: inizia l’avventura!

Per continuare a creare nuovi progetti, per sensibilizzare i bimbi e i loro genitori, infine, è stato lanciato un sondaggio.

Attraverso poche e mirate domande, stiamo cercando di conoscere le abitudini a tavola dei bambini, per presentare le verdure in maniera sempre nuova, accattivante…

E per far crescere la cultura di una sana alimentazione, attraverso il coinvolgimento di tutta la famiglia.

Un altro nuovo progetto è nel cassetto, ma non possiamo ancora svelarlo. Se le fa piacere, glielo racconteremo presto!”

Stay tuned!

Le mie riflessioni, curiosità, attualità e ricette nutrizionali sul Blog Magazine… il mio progetto editoriale homemade indelebile come soltanto la scrittura può essere.

Taggatemi su INSTAGRAM @tizianalaroccaossino nelle vostre riflessioni e nelle vostre ricette semplici vegetali / vegane / glutenfree / senza lattosio / …

Il mio hashtag è #tizianalaroccamediconutrizionista

La mia pagina facebook: “Dott.ssa Tiziana La Rocca” Come e perché il medico nutrizionista può fare la differenza nell’evoluzione del percorso di Educazione Alimentare e del Gusto dei bambini. #medicoincucina

Posted by Dott.ssa Tiziana La Rocca in LIFESTYLE